Finanziamenti

Scuolalab, i laboratori didattici per gli ITS del Molise

In arrivo 420mila euro di finanziamenti per gli ITS molisani, al fine di promuovere ricerca, sperimentazione e innovazione

Studenti ITS

Per il secondo anno consecutivo, la giunta regionale del Molise ha approvato Scuolalab. Si tratta di un finanziamento pari a 650mila euro, destinato a Istituti scolastici secondari di primo grado, di secondo grado e agli ITS del Molise. Il finanziamento è volto a sostenere la realizzazione di laboratori didattici che favoriscano conoscenze, competenze e abilità strutturate negli studenti.

Come realizzare il progetto

Ciascun istituto sarà libero di organizzare i laboratori secondo le metodologie didattiche più adeguate al proprio piano formativo. L’obiettivo resta quello di sviluppare nuovi interessi, competenze e motivazione negli studenti. Secondo uno stile tipico degli ITS, i percorsi di ricerca, sperimentazione e innovazione dovranno essere proposti in collaborazione con aziende, professionisti, enti pubblici e privati, associazioni, ordini professionali e associazioni di categoria. La stessa giunta regionale favorirà l’incontro tra scuola e mondo del lavoro.

Anche il prodotto finale del progetto o il servizio proposto dovrà essere spendibile a livello regionale e quindi deve dimostrare un forte legame con il territorio.

Scopri nell’articolo dedicato i percorsi professionalizzanti in Italia

I finanziamenti disponibili

I 650mila euro stanziati verranno divisi tra Istituti scolastici secondari di primo grado, per una somma pari a euro 230mila, Istituti scolastici di secondo grado e ITS (per i restanti 420mila euro) del Molise.

Il denaro stanziato deriva dalle risorse FSC del Piano Sviluppo e Coesione, Area tematica Istruzione e Formazione” Settore di intervento Educazione e Formazione. Per ciascun progetto proposto da un ITS potranno essere concessi 20mila euro. Ogni Istituto scolastico potrà presentare un solo progetto esecutivo, che potrà svilupparsi in uno o più percorsi laboratoriali didattici. Qualora la cifra richiesta per la proposta progettuale dovesse superare i 20mila euro, l’Istituto rischia l’esclusione dal bando.

Presto verrà pubblicato un avviso pubblico per poter partecipare.

Condividi questo contenuto:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Giulia Annovi
Collaboratrice
Giornalista freelance, con la passione per il datajournalism. Mi occupo di scienza, innovazione, tecnologie digitali e educazione.
Segui l'autore:
ITS PER
COMINCIARE
Iscriviti alla newsletter di TuttoITS
Con l’iscrizione al servizio dichiaro di accettare le Informazioni sulla Privacy.