Da BresciaOggi

Da Machina Lonati a Eseb, le nuove proposte ITS da Brescia

I nuovi corsi ITS stanno per partire: uno per Marketing technology specialist, uno per Manager di showroom, uno per Innovation manager e infine uno speciale in collaborazione con Lidl

Di M.Bi. per BresciaOggi

Stanno per partire nuovi corsi ITS, mentre proseguono i biennali avviati lo scorso anno, come ad esempio quello per Coordinatore dell’ambiente costruito che si tiene nella sede Eseb (l’Ente sistema edilizia Brescia di via Garzetta o quello per Tecnico superiore dei sistemi informatici dell’Istituto Piamarta con Rizzoli di Milano. Si è mossa naturalmente la realtà locale più grossa, Machina Lonati, con ulteriori proposte che portano a 11 i suoi corsi e a oltre 500 gli iscritti nell’anno 2022-2023. Quattro sono i nuovi corsi introdotti che partiranno a novembre: uno per Marketing technology specialist con Dot Academy di Milano, uno per Manager di showroom con la Camera showroom sempre milanese, uno per Innovation manager con il bresciano Csmt e uno speciale in collaborazione con Lidl. Viene definito studio duale questo particolare corso in collaborazione con il grande marchio e prevede appunto due tipi di esperienza: gli apprendimenti nella sede di Machina e la pratica nei supermercati e i giovani saranno assunti con la formula dell’apprendistato; inoltre il Lidl 2 your career prevede, al termine dei 2 anni, l’inserimento di nuovi assistant store manager nelle regioni Lombardia, Piemonte, Trentino-Alto Adige, Veneto e Friuli-Venezia Giulia.

L’ITS bresciano sull’innovazione ha un numero chiuso di trenta iscritti. Intende formare una figura esperta nella gestione di processi di innovazione digitale all’interno delle aziende. La diffusione capillare delle tecnologie all’interno del sistema industriale avvenuta negli ultimi anni ha reso sempre più necessario questo professionista con le competenze per affrontare con un approccio concreto e pragmatico le problematiche legate alla gestione strategica, organizzativa e operativa della transizione. Secondo uno studio del Politecnico di Milano in Italia, su 100 imprese, 35 già hanno deciso di inserire la figura affidandole il compito di traghettare l’impresa alla digitalizzazione. Un’altra novità bresciana è in via Reggio dove si trovano, in Area12Hub, le due realtà, Ok School e Area12Consulting, che hanno creato la Fondazione Nuove Tecnologie per il made in Italy di Cremona. La Fondazione propone nella sede di via Reggio l’ITS per Analytics & Digital project management specialist, percorso di durata biennale, 2000 ore di formazione totali di cui 960 di stage aziendale. Andrà ad aggiungersi ad altri due: Automazione e Innovazione per la produzione Cosmetica e per la Transizione Ecologica che saranno attivati rispettivamente nella sede di Crema e Cremona.

Per gli ITS, come per l’università, il luogo fisico conta per le collaborazioni tra le realtà che si attivano, per i rapporti con il territorio e le sue imprese, per le finalità collegate al tessuto produttivo. Non conta per gli studenti che arrivano da tutta la Lombardia ma spesso pure da fuori regione. Per loro è importante superare le selezioni, perché i posti sono contingentati e perché le attitudini hanno un forte peso.

Di M.Bi. per BresciaOggi

Condividi questo contenuto:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Redazione
Redazione TuttoITS
TuttoITS è il primo newsbrand sugli ITS in Italia.
Iscriviti alla newsletter di TuttoITS
Con l’iscrizione al servizio dichiaro di accettare le Informazioni sulla Privacy.