L'iniziativa

Anche gli ITS sono coinvolti nel percorso verso la Make Faire 2022 di Roma

Ragazze e ragazzi iscritti agli Istituti Tecnici Superiori hanno avuto la possibilità di partecipare alla call promossa da Lazio Innova, società della Regione Lazio

Anche gli studenti degli ITS sono coinvolti nel percorso verso la “Rome Maker Faire the European Edition 2022“, l’evento in programma nella Capitale dal 7 al 9 ottobre, promosso dalla Camera di Commercio di Roma e organizzato da Innova Camera, azienda che si occupa di innovazione e di sviluppo del sistema imprenditoriale. 

Infatti ragazze e ragazzi regolarmente iscritti agli Istituti Tecnici Superiori hanno avuto tempo fino al 6 settembre per inviare la domanda relativa alla call promossa da Lazio Innova (società della Regione Lazio) sulle Faber school, percorsi formativi specifici che “consentono di acquisire le competenze di base nell’ambito della catena produttiva del digital manufacturing per la progettazione e prototipazione di prodotti”

Soluzioni per l’innovazione

In totale le Faber school sono 8: Bracciano (tema: “I processi di fabbricazione digitale“), Colleferro (“Il design e la fabbricazione digitale di arredi sostenibili, modulari e componibili“), Ferentino (“Le attrezzature per il conservatorio e gli studi di registrazione“), Latina (“Le energie rinnovabili, il moto ondoso come fonte“), Rieti (“La fabbricazione digitale a servizio della pasticceria“), Roma (“Robotica competitiva, progetta il tuo robot e partecipa alle sfide“), Viterbo (“Dall’artigianato alla fabbricazione digitale”) e Zagarolo (“La sartoria per l’alta moda incontra la fabbricazione digitale“). In gran parte delle Faber school le attività sono iniziate a partire dallo scorso 12 settembre e termineranno il 23 settembre. Si svolgono sia in presenza che in modalità online. Ogni percorso ha un massimo di 15 posti, per un totale di 120 partecipanti complessivi. 

L’iniziativa promossa da Lazio Innova intende “promuovere la candidatura di nuovi progetti, prototipi e soluzioni sviluppati dall’ecosistema dell’innovazione regionale, per qualificare il palinsesto della presenza regionale alla Maker Faire e/o a eventi a essa connessi e sostenere lo sviluppo di nuove idee”. I percorsi promossi nelle Faber school sono finalizzati alla “ideazione, progettazione, sperimentazione e realizzazione di un primo prototipo assistiti da tecnici specializzati”.

Condividi questo contenuto:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Riccardo Pieroni
Collaboratore
Giornalista freelance. Mi occupo soprattutto di politica, economia e criminalità organizzata. Ho co-fondato il portale L'Eclettico. Lavoro per l'agenzia di stampa parlamentare Public Policy.
Segui l'autore:
ITS PER
COMINCIARE
Iscriviti alla newsletter di TuttoITS
Con l’iscrizione al servizio dichiaro di accettare le Informazioni sulla Privacy.