Monitoraggio Indire

Graduatoria Indire: le Fondazioni ITS premiate nel monitoraggio Miur 2022

Pubblicata la valutazione dei 260 percorsi biennali ITS, conclusi in Italia nel 2020, che riconosce cospicui premi economici ai migliori

Ogni anno l’Istituto nazionale di documentazione, innovazione e ricerca educativa (Indire) del Ministero dell’istruzione (Miur) stila una graduatoria delle migliori Fondazioni e percorsi formativi degli ITS. L’edizione 2022 è stata pubblicata il 29 aprile e si riferisce al biennio 2018-2020. La classifica permette, così, di monitorare tutti i diplomati a un anno dalla conclusione del percorso di studi.

Tra i principali parametri per ottenere la premialità, infatti, c’è il tasso di occupazione a un anno dal termine del corso in un settore coerente al diploma. I premi della valutazione Indire sono cospicue somme in denaro che incidono con forza sui bilanci delle Fondazioni. Il Miur, infatti, riconosce ai premiati un ulteriore 30% delle risorse nazionali destinate agli ITS.

I corsi ITS premiati da Indire 2022: la classifica

Per ricevere il premio, i percorsi di studio devono ottenere un punteggio compreso tra 70 e 100 tra tutti gli indicatori. Su 260 percorsi di studio ITS, terminati nel 2020, sono stati 142 i premiati, pari al 54,6%. Tra questi, 20 gli “eccellenti” (7,7%), 51 i “sufficienti” (19,6%), 26 i “problematici” (10,0%) e 21 i “critici” (8,1%). I dati sono della Banca dati nazionale ITS, fonte Indire.

I tre primi assoluti del monitoraggio

In posizione assoluta, primo su 260 percorsi terminati nel 2020, c’è l’ITS per la mobilità sostenibile, Aerospazio meccatronica di Torino, con il titolo del corso Tecnico superiore per l’automazione ed i sistemi meccatronici-meccatronica per l’aerospazio. Il punteggio ottenuto è di 94,37 e l’indice di efficacia del percorso è 99,31. Il corso è primo in classifica anche nell’area tecnologica Sistema Meccanica.

Il secondo in posizione assoluta su 260 è l’ITS Umbria made in Italy, Innovazione, tecnologia e sviluppo; il titolo del corso è Tecnico superiore per l’automazione, con un punteggio di 94,26 e un indice di efficacia del percorso di 96,29. L’area tecnologica è Sistema Meccanica.

Al terzo posto su 260 troviamo ancora l’ITS Umbria made in Italy, Innovazione, tecnologia e sviluppo, con il corso Tecnico superiore per l’automazione ed i sistemi meccatronici di Perugia. Il punteggio è 91,99 e l’indice di efficacia del percorso 95,02.

I primi corsi per area tecnologica

  1. Per l’area Mobilità sostenibile è primo in Italia l’ITS area tecnologica della Mobilità sostenibile, Logistica, sistemi e servizi innovativi per la mobilità di persone e merci di Verona, con il corso Tecnico superiore Logistica e Trasporti 4.0, Verona;
  2. Per l’area Sistema Meccanica è primo l’ITS per la mobilità sostenibile, Aerospazio meccatronica di Torino, con il titolo del corso Tecnico superiore per l’automazione ed i sistemi meccatronici-meccatronica per l’aerospazio;
  3. Nell’area Tecnologie dell’informazione e della comunicazione risulta primo l’ITS Angelo Rizzoli per le tecnologie dell’informazione e della comunicazione di Milano, con il corso di Tecnico superiore per le infrastrutture di rete-network, cloud e virtualizzazione, ITS Network&Cloud;
  4. Per l’area tecnologica Sistema Moda, è in cima alla classifica l’ITS Nuove tecnologie per il made in Italy, Comparto moda-calzatura di Padova, con il corso 015 Fashion coordinator;
  5. Nell’area Servizi alle imprese il primo è l’ITS per le nuove tecnologie e il made in Italy Machina Lonati di Brescia, con il corso di Tecnico del marketing e della comunicazione per le imprese di moda;
  6. Nell’area Sistema agro-alimentare, il migliore è l’ITS Nuove tecnologie per il made in Italy nel comparto agro-alimentare di Roma, con il corso Tecnico superiore per il controllo, la valorizzazione e il marketing delle produzioni agrarie, agro-alimentari e agro-industriali;
  7. Nell’area Tecnologie innovative per i beni e le attività culturali-turismo, è primo l’ITS dell’industria dell’ospitalità e del turismo allargato di Lecce, con il corso Tecnico superiore specializzato in Hospitality management 4.0;
  8. Nell’area Nuove tecnologie della vita è primo in classifica l’ITS Umbria made in Italy, Innovazione, tecnologia e sviluppo di Terni, con il corso di Tecnico superiore per la ricerca e lo sviluppo di prodotti e processi a base biotecnologica;
  9. Nell’area Efficienza energetica è primo l’ITS per lo sviluppo dei sistemi energetici ecosostenibili di Torino, con il corso Tecnico superiore per la gestione e la verifica degli impianti energetici.
  10. Per l’area Sistema casa è primo l’ITS Area tecnologica, efficienza energetica, risparmio energetico e nuove tecnologie in bioedilizia Red di Vicenza.

Condividi questo contenuto:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Daniela Zambonini
Collaboratore
Giornalista |Docente Laurea triennale Comunicazione IUSVE
Segui l'autore:
ITS PER
COMINCIARE
Iscriviti alla newsletter di TuttoITS
Con l’iscrizione al servizio dichiaro di accettare le Informazioni sulla Privacy.