Domande e risposte sugli ITS

I diplomi ITS danno crediti formativi o CFU riconosciuti dall’università?

Questa è ITS FAQ, la rubrica di TuttoITS con le risposte alle domande più frequenti che riguardano il mondo degli Istituti Tecnici Superiori

Domanda: I diplomi ITS danno crediti formativi o CFU riconosciuti dall’università?

Frequentare un corso ITS permette di accumulare crediti formativi riconosciuti dalle università. Quindi, al termine di un percorso ITS puoi iscriverti a una laurea di primo livello. Inoltre, ti verranno riconosciuti crediti formativi che hai accumulato mentre frequentavi l’Istituto Tecnico Superiore. Gli ITS offrono un minimo di 40 CFU per i percorsi biennali e un minimo di 62 CFU per i percorsi triennali. Le università possono riconoscere fino a 40 CFU per l’iscrizione ai corsi di laurea. Il numero di crediti riconosciuti dipende da quanto sono simili gli esami da sostenere all’università con quanto già imparato nei corsi ITS.

Uno studente ITS può chiedere la certificazione delle competenze acquisite tramite i crediti formativi dopo il diploma ITS, anche nel caso in cui non si finisca il percorso formativo o non si superi l’esame finale.

Come accumulare crediti formativi in un percorso ITS?

Gli studenti ITS ricevono crediti formativi in base alle competenze che accumulano studiando. Vale a dire che le cose apprese durante il percorso di formazione possono essere quantificate con un numero che corrisponde ai crediti formativi.

I crediti formativi sono utili nel momento:

  • 1. Dell’accesso a un nuovo percorso: i crediti formativi sono come una presentazione di quello che sai fare;
  • 2. Dell’iscrizione a un corso: i crediti formativi permettono di personalizzare il percorso di formazione che uno studente desidera seguire. Inoltre i crediti permettono di calcolare la durata di un corso, che può essere diversa da studente a studente;
  • 3. Dell’uscita da un corso di formazione: avere i crediti formativi certifica le competenze acquisite. Inoltre, permette di passare ad altri corsi di formazione vedendosi riconosciuto ciò che già si conosce;

Accumulare crediti serve ad abbreviare i percorsi di formazione. Entrare all’università con crediti formativi che certificano la tua preparazione ti permette di saltare alcuni esami e personalizzare il tuo percorso formativo.

Quali università riconoscono i CFU derivati da un corso ITS?

Tutti gli atenei e le istituzioni universitarie utilizzano il sistema dei CFU, sia le università telematiche che quelle tradizionali. Per ottenere il riconoscimento dei CFU accumulati da esperienze esterne all’università, tra le quali è compreso il diploma ITS, occorre inviare una richiesta formale di riconoscimento a una specifica Commissione didattica. La commissione deve, giustamente, valutare se queste attività siano coerenti con il corso di studio universitario scelto, e in linea con la visione del percorso formativo.

Quindi, il riconoscimento dei crediti non è automatico. Non esiste un elenco ufficiale che comprenda tutti gli atenei che riconoscono i CFU derivanti da un diploma ITS. Solo poche università dichiarano sul proprio sito che verranno riconosciuti i CFU guadagnati presso un ITS. E solo pochi ITS scrivono esplicitamente dove i CFU ottenuti frequentando un loro corso sono riconosciuti a livello universitario.

Ma quindi se l’Università riconosce i CFU, ho la laurea triennale in un anno?

Parlando di riconoscimento dei CFU, a qualcuno potrebbe venire il dubbio che dopo due anni trascorsi frequentando un ITS, basti aggiungere un anno di università per ottenere la laurea.
Non è così. I CFU riconosciuti serviranno al massimo a saltare alcuni esami, il cui programma sarà simile a quello che lo studente ha già appreso durante i corsi ITS.
La cosa è confermata anche dal numero di CFU necessari per ottenere una laurea triennale. Ogni anno di università vale 60 crediti, sia nelle università tradizionali che in quelle telematiche. I crediti di laurea triennale sono dunque 180. Se con un ITS ne vengono riconosciuti al massimo 40 o 62, non sarà sufficiente frequentare un solo anno di università per ottenere la laurea.
Quindi, dopo aver frequentato un ITS ci si può iscrivere l’università. Però ciò non significa che basterà frequentare un anno per ottenere la laurea triennale. Gli esami necessari a ottenere la laurea, sono spalmati lungo diversi anni accademici e quindi sarà indispensabile iscriversi al primo anno di università. L’unico vantaggio potrebbe essere quello di accorciare la lista degli esami da sostenere nell’arco dei tre anni, avendo così la possibilità di terminare gli studi in anticipo di qualche mese.

Hai altre domande sul mondo degli ITS? Utilizza la funzione Ricerca del nostro sito per inserire le parole chiave della domanda e cercare la risposta. Se non trovi le informazioni che ti servono, inviaci la tua domanda a redazione@tuttoits.it, così creeremo una nuova scheda ITS FAQ utile anche a chiunque abbia il tuo stesso quesito.

Condividi questo contenuto:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Giulia Annovi
Collaboratrice
Giornalista freelance, con la passione per il datajournalism. Mi occupo di scienza, innovazione, tecnologie digitali e educazione.
Segui l'autore:
ITS PER
COMINCIARE
Iscriviti alla newsletter di TuttoITS
Con l’iscrizione al servizio dichiaro di accettare le Informazioni sulla Privacy.