Regione per regione

Tutto sugli ITS della Campania

L'offerta formativa della regione Campania con una presentazione degli Istituti Tecnici Superiori attivi sul territorio e i dati che li raccontano

Uno scorcio del territorio della Campania

Dopo esserci soffermati su due regioni del nord Italia (Veneto e Lombardia), ci trasferiamo al sud per scoprire gli ITS della regione Campania. Come sempre, anche in questo articolo faremo affidamento ai dati Indire del 2021 relativi alla regione.

Gli aspetti più interessanti che andremo a valutare sono tutti i dati che descrivono gli ITS campani: il numero di istituti, di studenti e di occupati al termine del percorso formativo. In seguito, andremo a considerare le caratteristiche dell’offerta formativa. E concluderemo con una riflessione sugli investimenti in innovazione effettuati a livello regionale.

Come riporta la mappa degli ITS, la Campania conta 9 Istituti Tecnici Superiori attivi, distribuiti in quasi tutte le province della regione (su come usare la mappa, è tutto spiegato qui).

La mappa e l’elenco degli istituti della regione Campania

I numeri che raccontano gli ITS della Campania

Gli ITS della Campania puntano sulle Nuove tecnologie per il made in Italy: si contano due ITS che fanno parte del settore moda e altri due del settore meccanica. Ci sono poi due istituti dedicati alla mobilità sostenibile e due per il settore dell’efficienza energetica. L’ultimo istituto rimanente, che è anche il più longevo (è stato aperto nel 2009), si concentra sulle attività legate al turismo. Solo altri due ITS hanno una tradizione altrettanto consolidata (anno di inaugurazione 2010). Gli altri sei istituti sono stati invece fondati più di recente, nel 2018.

Altri due dati interessanti sono che la Campania propone 20 corsi attivi e conta 632 studenti iscritti.

I percorsi conclusi dal 2014 al 2021 sono stati 20, con la formazione di 306 figure professionali che hanno terminato il percorso ITS con successo. Mediante la formazione ITS hanno trovato occupazione il 71% dei diplomati, cioè 218 ex-studenti. Purtroppo, il numero di diplomati e di occupati riportati è una sottostima, perché il dato relativo all’anno 2019 è mancante.

Per perfezionare la formazione dei loro studenti, gli ITS campani hanno fatto riferimento a 187 partner, circa il 6,5% di tutti gli enti e aziende che supportano gli ITS a livello nazionale. Tra i partner, un numero rilevante è rappresentato dalle imprese (80) che sono sedi per la formazione in azienda degli studenti ITS.

In totale, le aziende hanno erogato 266 tirocini: 158 stage sono stati erogati in piccole e medie imprese con meno di 50 dipendenti; 52 tirocinanti hanno lavorato in aziende con 50-250 occupati; infine, 56 stage sono avvenuti in aziende con più di 250 dipendenti.

Scopri nell’articolo dedicato le opportunità offerte alle aziende

Le caratteristiche dell’offerta formativa in Campania

Napoli, il capoluogo di regione, è la città che ospita il numero maggiore di ITS. Se ne contano 5 e due di questi sono dedicati alla moda (ITS MIA e ITS Campania Moda). Vi è poi una proposta per la mobilità sostenibile (ITS Mobilità sostenibile percorsi marittimi). Infine troviamo l‘ITS Ma.Me per la manifattura meccanica e l’ITS BACT dedicato a beni culturali e turismo.

Tra le altre sedi di ITS troviamo Benevento con l‘ITS Energy Lab e Caserta con l’ITS Tecnologia Sicurezza Mobilità sostenibile. Avellino è sede di due ITS: ITS E.R.Me.Te e l’ITS Antonio Bruno.

Gli investimenti in innovazione della regione Campania

La regione Campania punta nell’alta tecnologia, soprattutto per i settori della meccanica e della moda, due attività manifatturiere tradizionali che possono trarre grande vantaggio dall’introduzione di sistemi di produzione e di commercializzazione innovativi.

Un altro settore su cui punta la regione Campania è l’ambiente, prestando particolare attenzione alle energie rinnovabili, all’efficientamento energetico e alla mobilità sostenibile, soprattutto nei trasporti ferroviari e marittimi.

Un’ultima area professionale molto importante per la regione campana è il turismo, che trae vantaggio dalle bellezze paesaggistiche e storiche e dalle tradizioni culturali.

Scopri nell’articolo dedicato tutti i volti tecnologici degli ITS

Condividi questo contenuto:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Giulia Annovi
Collaboratrice
Giornalista freelance, con la passione per il datajournalism. Mi occupo di scienza, innovazione, tecnologie digitali e educazione.
Segui l'autore:
ITS PER
COMINCIARE
Iscriviti alla newsletter di TuttoITS
Con l’iscrizione al servizio dichiaro di accettare le Informazioni sulla Privacy.