Anticipazioni

Il Veneto e il progetto Brain Economy: ecco cosa si sa finora

Il progetto di Fondazione Nord Est non è ancora stato presentato, ma punterà a stringere le connessioni tra giovani e mondo del lavoro, oltre che a ridurre la fuoriuscita di talenti dalla regione

Brain Economy, il progetto che impegnerà Fondazione Nord Est dal 2022 al 2025, è il racconto di cosa è e cosa sarà il nordest d’Italia in rapporto al mondo del lavoro e all’occupazione giovanile. Per ora si stanno sviluppando le linee guida. Il progetto vero e proprio dovrebbe essere presentato in Regione a giugno, in occasione della presentazione del Rapporto annuale della fondazione.

Quel che sappiamo su Brain Economy

Brain Economy coinvolgerà i giovani, le imprese e le istituzioni pubbliche perché si sviluppino pratiche, progetti e collaborazioni per rilanciare il territorio e stimolare azioni concrete a sostegno dell’occupazione giovanile. Per questo si sfrutteranno canali di comunicazione quali podcast, videoInstagram, il teatro di impresa e testimonial. Prenderanno vita attività rivolte al mondo della scuola e alle istituzioni pubbliche.

Un intento del progetto è quello di contrastare il problema che vede i giovani veneti migrare verso altre regioni o all’estero. I ragazzi, infatti, spesso abbandonano la loro terra per cercare opportunità più stimolanti altrove, perché percepite come più interessanti.

Giovani, lavoro e azienda: una nuova visione

“Serve avere una nuova visione di ciò che può diventare un’azienda”, spiega Silvia Oliva, ricercatrice di Fondazione Nord Est che abbiamo intervistato per TuttoITS. “C’è necessità di persone che siano disponibili sul territorio Veneto. Servono nuovi docenti e un coinvolgimento delle istituzioni pubbliche. Va ricordato infine che lo sviluppo del futuro passa attraverso il digitale e la sostenibilità, due settori gemelli”.

Per stimolare il rapporto impresa-scuola, Confindustria Vicenza ha attivato percorsi per coinvolgere i bambini della scuola primaria nello sviluppo di idee imprenditoriali. Si tratta del progetto Eureka! Funziona! Promosso da ministero dell’Istruzione, Federmeccanica e Confindustria.

Condividi questo contenuto:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Daniela Zambonini
Collaboratore
Giornalista |Docente Laurea triennale Comunicazione IUSVE
Segui l'autore:
ITS PER
COMINCIARE
Iscriviti alla newsletter di TuttoITS
Con l’iscrizione al servizio dichiaro di accettare le Informazioni sulla Privacy.